Archivi Blog

Installare e Configurare Samba in una LAN con Ubuntu e Windows

Ci sono numerosi post e articoli in giro riguardanti Samba, ma pur seguendoli negli ultimi giorni, ho deciso di testare personalmente una configurazione ‘minimale’ e sopratutto funzionante, lasciando tutte le configurazioni del file originale.

L’unico requisito è che tutti i pc appartengano alla stesso gruppo di lavoro, nel caso seguente sarà WORKGROUP.

La configurazione è stata testata su Ubuntu 10.04LTS, Ubuntu 12.04(beta), che compongono la LAN insieme ad un pc con Windows XP e Windows Seven.

Aprendo un terminale sulle due macchine Ubuntu, digitiamo:

sudo apt-get install samba smbclient system-config-samba nautilus-share gnome-system-tools winbind

Ora riavviamo la macchina per aggiornare il sistema; non vi preoccupate se alcuni pacchetti risultano già presenti nel disco.

Aprendo Nautilus e navigando nelle risorse di rete, potremmo avere un errore del genere:

Per prima cosa, facciamo una copia del file di configurazione di samba.

sudo mv /etc/samba/smb.conf /etc/samba/smb.conf.ORIGINAL

In seguito creiamo il nuovo smb.conf

sudo gedit /etc/samba/smb.conf

Siccome il post risulterebbe esageratamente lungo, a causa della lunghezza del file di configurazione, vi allego un file smb.odt; basta copiare tutto il suo contenuto ed incollarlo in smb.conf

Dopo aver incollato tutto nel file smb.conf, riavviamo il sistema.

A questo punto, tutto funziona correttamente ed inoltre sui sistemi Ubuntu, possiamo utilizzare il comando shares-admin lanciato da terminale per modificare le cartelle condivise, altrimenti utilizzare il metodo classico del tasto destro – – > Opzione di condivisione

Di seguito potete vedere come la condivisione è visibile all’interno dei quattro sistemi (Ubuntu 10.04LTS, Ubuntu 12.04(beta), Windows XP e Windows Seven)


Wuala: Secure Cloud Storage

Wuala è uno storage online sicuro, una cassetta di sicurezza in cui puoi archiviare i tuoi file.

Puoi accedere con sicurezza ai tuoi file e condividerli con amici, famiglia e colleghi.

Utilizza uno spazio di storage fino a 2 GB.

Memorizza ed esegui un backup sicuro dei tuoi file ai quali potrai accedere ovunque ti trovi.


NOTA: da oggi, 24 Aprile 2012, Wuala offre 5Gb di spazio gratis a tutti!!


Prima di tutto scarichiamo Wuala per il nostro Ubuntu:

http://www.wuala.com/it/download/linux

Scegliamo l’architettura (32 o 64 bit) ed installiamo il file .deb

Alla fine dell’installazione, apriamo il software che troviamo nel menu Applicazioni – – > Internet – – > Wuala

A questo punto andiamo a creare un account; alla fine della compilazione avremo una schermata simile:

Possiamo notare che Wuala viene visto dal Sistema Operativo come se fosse un Hard Disk montato (WualaDrive), infatti se apriamo Nautilus avremo una situazione di questo genere:

Da ora in poi, possiamo usare semplicemente Nautilus oppure l’applicativo Wuala che abbiamo installato precedentemente; notiamo anche che è presente l’icona W con sfondo arancio sul pannello Gnome.

La novità di Wuala è la parte riguardante la Condivisione e Accesso: per prova ho copiato una intera cartella all’interno del mio spazio (Cartella_Wuala).
Apro il client Wuala, faccio tasto destro sulla cartella appena copiata e clicco su Proprietà

Poi clicco su Cambia nella riga Visibilità:

Abbiamo tre tipi di Condivisione disponibili:

  • Privata [Icona Gialla]: accesso privato, opzione di default per file e cartelle;
  • Condivisa [Icona Rossa]:
  1. Condividi con i contatti su Wuala: si immettono gli utenti se si conosce il loro id, altrimenti si può fare una ricerca stile elenco contatti in Skype;
  2. Accesso Web: genera un URL condivisibile con chiunque;
  • Pubblico [Icona Blu]condivisione pubblica dei files.

Qualora 2 GB risultassero insufficienti, è possibile acquistare ulteriore spazio a cifre accessibili:

Buon Wuala a tutti!!

Samba – Accettare Ospiti non è cliccabile

Può capitare che cliccando col tasto destro su una cartella in Ubuntu e condividendo la stessa, l’opzione Accettare Ospiti non sia disponibile.

Come possiamo risolvere?

Apriamo da terminale

sudo gedit /etc/samba/smb.conf

Ed all’interno della sezione [global] andiamo ad inserire queste due righe:

map to guest = Bad user
usershare allow guests = yes

Salviamo la modifica apportata, e riavviamo Samba

sudo service samba restart

Ora tutto sarà nuovamente funzionante!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: