Archivi Blog

PHP: Aumentare limite dimensione dei file di upload

In molti CMS è possibile utilizzare moduli per il caricamento di file, come musica, foto, documenti e molto altro ancora.

Spesso incontriamo una forte limitazione, che riguarda la dimensione massima consentita per un file, che per default è impostata a 2Mb o 8Mb, in base alla modalità di upload del file PHP.

E’ possibile modificare la dimensione modificando il file php.ini, file di configurazione del server PHP.

Apriamo un terminale e digitiamo:

 sudo nano /etc/php5/apache2/php.ini

A questo punto cerchiamo le due righe:

upload_max_filesize
post_max_size

e modifichiamo i valori.

A questo punto riavviamo il server Apache per rendere effettive le modifiche:

sudo /etc/init.d/apache2 restart

 

Ubuntu Server: Installare Joomla 2.5.4 ita stable

PREMESSA: Joomla necessita di un Web Server (Apache), PHP e di un Database Server (MySQL).

Rimando al post Server: Installare Apache, MySQL e PHP per l’installazione degli elementi sopra citati.

Ed inoltre è necessario creare un database che useremo per l’installazione del CMS; potete usare il post phpMyAdmin: creare un nuovo utente e un nuovo database per avere una linea guida.


A questo punto scarichiamo su un client della nostra LAN il pacchetto completo dal sito Joomla Italia (per il post abbiamo scelto Joomla 2.5.4 Ita Stable):

http://www.joomla.it/download/451-joomla-2.html

Lo copiamo nella home utente sul server, aprendo un terminale:

scp Joomla_2.5.4_ita-Stable.zip alfredo@indirizzo_ip_server:/home/alfredo

Scompattiamo il file .zip appena scaricato e copiamo tutta la cartella nella directory /var/www/joomla

In seguito apriamo un browser e digitiamo, a seconda di dove abbiamo copiato l’intera cartella di joomla, il seguente URL:

http://nostro.indirizzo.ip.server/joomla   

ed eccoci nell’installazione di Joomla.

Alla fine dell’installazione, rimuoviamo la cartella installation che si trova in /var/www/joomla/

Ritorniamo sul browser e digitiamo

http://nostro.indirizzo.ip.server/joomla

ed eccoci nel nostro nuovo sito Joomla!

Per accedere al pannello di amministrazione digitiamo:

http://nostro.indirizzo.ip.server/joomla/administrator

inserendo come credenziali:

Nome utente: admin

Password: password scelta in fase di installazione

Buon Joomla a tutti! Per altre informazioni, rimando al sito Joomla Italia

phpMyAdmin: creare un nuovo utente e un nuovo database

Premesso che abbiamo installato sul nostro server tutto il necessario,come descritto nel post Server: Installare Apache, MySQL e PHP, apriamo un browser e digitiamo:

http://nostro.indirizzo.ip.server/phpmyadmin

e facciamo il login con le credenziali scelte in fase di installazione.

In questo post, andiamo a creare un utente chiamato joomla che sarà associato all’omonimo database, che utilizzeremo in seguito per l’installazione del CMS Joomla 2.5.

Spostiamoci sulla scheda Privilegi e vi clicchiamo.

Poi clicchiamo su Aggiungi un nuovo utente

Ora andiamo a riempire i campi come l’immagine che segue e selezioniamo Crea un database con lo stesso nome e concedi tutti i privilegi

Restando sempre sulla stessa finestra, selezioniamo accanto a Privilegi globali, Seleziona tutti, così da ottenere tutte le voci selezionate, ed infine clicchiamo su Esegui, pulsante situato in fondo alla pagina sulla destra.

Se tutto è andato a buon fine, noteremo che nella parte centrale ci sarà la query appena creata e sulla colonna di sinistra, dove si trovano tutti i database presenti sul server, si aggiungerà quello appena creato, ovvero joomla.

A questo punto, tutto è pronto per una nuova installazione del CMS!

NOTA: La procedura appena descritta potrà essere utilizzata per creare qualsiasi tipo di database, al fine di utilizzarlo per ogni CMS che lo richiede.

Server: Installare Apache, MySQL e PHP

Oggi andremo ad installare un web server, un database server e tutto il necessario per PHP. Aprendo un terminale digitiamo:

sudo apt-get install apache2 php5-mysql libapache2-mod-php5 mysql-server

Ed impostiamo la password di root per MySQL Server

e ripetiamo l’immissione

Alla fine di tutta l’installazione, riavviamo il sistema così andremo a verificare se tutto è funzionante:

sudo reboot now

Ora dobbiamo individuare l’indirizzo IP del server, poichè lo utilizzeremo per verificare che Apache sia stato installato correttamente. Queste operazioni possono anche essere fatte in locale, se si dispone di un’interfaccia grafica, utilizzando l’indirizzo http://localhost

Quindi andiamo sul browser del nostro client, digitiamo l’indirizzo IP e se tutto è andato a buon fine, avremo una schermata simile:

Allo stesso modo, andiamo a verificare che PHP funzioni correttamente. Da terminale creiamo una pagina di test:

sudo nano /var/www/prova.php

All’interno vi incolliamo questo:

<?php phpinfo() ; ?>

Salviamo il file ed usciamo dall’editor. A questo punto apriamo il browser e digitiamo l’indirizzo: http://nostro.indirizzo.ip.server/prova.php ottenendo una schermata del genere:

L’ultima cosa da verificare è che MySQL Server sia installato correttamente; apriamo un terminale e digitiamo:

mysql -u root -p

Ci verrà richiesta la password scelta durante l’installazione, la digitiamo ed entriamo nella parte ‘testuale’ del server.

Per facilitare il lavoro sui database, andiamo ad installare phpMyAdmin, applicazione che consente di amministrare in modo semplificato database di MySQL tramite un qualsiasi browser.

sudo apt-get install phpmyadmin

Alla prima schermata selezioniamo apache2 tramite la barra spaziatrice e spostiamoci su OK tramite il tasto TAB.

Alla seconda schermata premiamo invio su Sì

Alla terza e quarta schermata impostiamo la password dell’amministratore (root), utilizzando l’identica password immessa durante l’installazione di MySQL Server.

Alla fine dell’installazione verifichiamo che tutto funzioni; dal browser digitiamo http://nostro.indirizzo.ip.server/phpmyadmin oppure http://localhost/phpmyadmin se siamo in locale.

Tutto funziona correttamente….buon lavoro! Siamo pronti a testare CMS e molto altro..

Installare MySQL e creare un nuovo database su Ubuntu

In poche semplici righe, andremo ad installare MySQL Server su Ubuntu ed andremo a creare un nuovo database; ad esempio per chi volesse installare l’ultima versione di Joomla o altri CMS, avrà bisogno di MySQL e quindi di un database sul quale appoggiarsi.

Procediamo all’installazione del server; apriamo un terminale e digitiamo:

sudo apt-get install mysql-server

verrà richiesto l’inserimento della password per l’utente root di mysql, che utilizzeremo in seguito per loggarci al servizio.

Terminata l’installazione, restiamo sempre nel terminale e digitiamo:

mysql -u root -p

andremo ad inserire la password immessa al punto precedente ed avremo una risposta di questo tipo:

Ora siamo collegati e andiamo a creare il nostro database, che chiameremo joomla

CREATE DATABASE joomla;

Se tutto è andato a buon fine, avremo una risposta del genere:

Query OK, 1 row affected (0.07 sec)

e digitando

show databases;

avremo la lista completa dei nostri database, tra cui anche quello appena creato.

Ora bisogna creare un utente che abbia tutti i diritti sul nostro database; digitiamo questo comando:

GRANT ALL PRIVILEGES ON joomla.* TO ‘alfredo’@’localhost’ IDENTIFIED BY ‘alfredo_pass’;

I campi da modificare sono tre:
joomla è il nome del database;
alfredo è il nome utente;
alfredo_pass è la password utilizzata per l’utente alfredo.

Per controllare se l’utente alfredo è stato creato correttamente, usciamo da mysql col comando

exit

ed effettuiamo nuovamente il login con le nuove credenziali:

mysql -u alfredo -p alfredo_pass

Se tutto è andato a buon fine, avremo la schermata iniziale di login a mysql ed il nostro database sarà pronto all’uso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: