Archivi Blog

IP statico su Ubuntu Desktop 12.04

Nel post precedente abbiamo visto come configurare un IP statico su una macchina Ubuntu Server 12.04 mentre oggi vedremo come farlo su una Desktop, la quale utilizza un network manager per gestire le connessioni.

Nella configurazione di default, sappiamo che l’indirizzo IP (nel nostro caso 192.168.1.5) è assegnato in automatico (in DHCP):

Ora modifichiamo le opzioni del Network Manager e creiamo la nostra connessione personalizzata.
Prima di tutto spostiamoci sull’icona della connessione in alto a destra e facendo click destro del mouse, selezioniamo Modifica connessioni.

In questo esempio stiamo utilizzando una connessione Via Cavo e quindi andremo a modificare i parametri della connessione LAN, tipicamente la eth0.

NOTA: Con questo metodo è possibile modificare anche le connessioni wifi, selezionando semplicemente il nome della connessione nella scheda Senza fili.

Spostiamoci nella scheda Impostazioni IPv4 e noteremo che nella sezione Metodo abbiamo impostato la modalità Automatico DHCP.

Siccome vogliamo impostare un IP statico, selezioniamo da Metodo l’opzione Manuale

In seguito clicchiamo sul pulsante Aggiungi

Nel campo Indirizzo inseriamo l’IP che vogliamo dare alla nostra macchina (nell’esempio assegniamo 192.168.1.10), in Maschera daremo 255.255.255.0 e in Gateway daremo l’IP del router (nell’esempio 192.168.1.1)

Spostiamoci nella parte relativa al Server DNS ed inseriamo:

208.67.222.222,208.67.220.220

E alla fine clicchiamo su Salva.

Ora apriamo un terminale e riavviamo il network manager con il comando:

sudo /etc/init.d/network-manager restart

ed infine avremo l’IP della macchina Ubuntu con IP statico, che possiamo verificare tramite il comando ifconfig da terminale:

ownCloud 2012 su Ubuntu Server 10.04 LTS

Oggi andremo ad installare ownCloud Server, per creare una rete Cloud personale.

Come requisito necessita di PHP, di un database (MySQL o PostgreSQL) e di un web server (Apache).
Per l’installazione degli elementi appena elencati, rimando al post Server: Installare Apache, MySQL e PHP

Scarichiamo l’ultima versione di ownCloud da:

http://owncloud.org/go/download/owncloud-download-3-0-2

e lo copiamo sul nostro server tramite terminale:

sudo scp owncloud-3.0.2.tar.bz2  utente@indirizzo.ip.del.server:/home/utente

Ora ci spostiamo sul server, siamo posizionati nella home dell’utente, e diamo:

sudo tar xvf owncloud-3.0.2.tar.bz2
sudo mv owncloud/ /var/www/
sudo chown -R www-data:www-data /var/www/owncloud/

Se questo primo passaggio è andato a buon fine, possiamo vedere che, aprendo un browser di un pc che si trova all’interno della LAN e digitando:

http://indirizzo.ip.del.server/owncloud/

avremo una schermata del genere:

A questo punto bisogna creare un database con MySQL o PostgreSQL

NOTA: Se avete problemi a creare un nuovo database, scegliete il tipo di database che preferite e cliccateci sopra; troverete i relativi post che vi aiuteranno nella creazione.

Nell’esempio seguente useremo MySQL con utente owncloud e database owncloud

Alla fine della creazione del database e dell’utente, torniamo al nostro browser per configurare i vari campi e digitiamo l’indirizzo:

http://indirizzo.ip.del.server/owncloud/

Cliccando su Termina Configurazione, entreremo all’interno del nostro ownCloud Server.


NOTA: E’ possibile avere un errore del genere:

Could not open /var/www/owncloud/.well-known/host-meta for writing, please check permissions!

che viene risolto aprendo un terminale sul server e digitando:

sudo mkdir  /var/www/owncloud/.well-known
sudo touch /var/www/owncloud/.well-known/host-meta
sudo chown -R www-data:www-data /var/www/owncloud/.well-known/


Notiamo che è possibile caricare sul Server solamente file fino a 2 Mb; modifichiamo questo limite seguendo il post: PHP: Aumentare limite dimensione dei file di upload

Samba: condividere una cartella al singolo IP o intera LAN

Oggi vedremo come condividere una cartella con Samba, permettendo l’accesso ad un solo IP della rete locale e a tutte le macchine della rete.

Per installare e configurare Samba, rimando al post: Installare e Configurare Samba in una LAN con Ubuntu e Windows

Premesso che tutto il pacchetto Samba sia installato e funzionante, apriamo un terminale e digitiamo:

sudo nano /etc/samba/smb.conf

ed alla fine del file aggiungiamo, ad esempio, le righe seguenti:

[Condivisa_con_singolo_ip]
allow hosts = 192.168.1.5
path = /home/utente/single_condivisa
available = yes
browsable = yes
public = yes
writable = yes

[Condivisa_con_tutti]
path = /home/utente/multiple_condivisa
available = yes
browsable = yes
public = yes
writable = yes

Salviamo il file ed usciamo; naturalmente le due cartelle che andiamo a condividere sono state create in precedenza.
In seguito riavviamo i servizi Samba, sempre da terminale, con:

sudo /etc/init.d/smbd restart
sudo /etc/init.d/nmbd restart

Notiamo che nella modifica appena apportata, vi sono due blocchi:

  • [Condivisa_con_singolo_ip] sarà disponibile solo alla macchina con IP 192.168.1.5
  • [Condivisa_con_tutti] sarà disponibile all’intera rete LAN.

NOTA: Il post mostra solo un esempio, per cui sarà possibile cambiare il percorso della cartella, il nome della condivisione e/o i permessi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: