Archivi Blog

La migrazione del Comune di Bologna

La migrazione del Comune di Bologna è stata svolta nel 2009.

Il passaggio ad OpenOffice ha coinvolto 3600 pc, 65 sedi e circa 600 applicazioni.

L’articolo su Joinup

Documento sulla migrazione ad Open Office del Comune di Bologna

View original post

Twitter formalizzerà l’ingresso in The Linux Foundation

Chris Aniszczyk – responsabile dell’open source per Twitter – sarà alla LinuxCon North America 2012 di San Diego, in California, per un intervento dal titolo The Open Source Technology Behind a Tweet: con l’occasione sarà formalizzato l’ingresso della società in The Linux Foundation, ufficiosamente già annunciato. Aniszczyk sostiene che Linux sia fondamentale per l’infrastruttura della tecnologia di Twitter, grazie all’abilità di essere pesantemente modificato e la società possiede alcune decine di migliaia di server con Linux.

FONTE

Ubuntu: Installare LibreOffice 3.6 da PPA

Nel post Ubuntu: Installare LibreOffice 3.6.0 abbiamo visto come installare LibreOffice 3.6 su Ubuntu 10.04 LTS tramite gli archivi presenti nel sito libreoffice.it

Oggi, invece, lo installeremo tramite PPA su Ubuntu 12.04 LTS. Per prima cosa apriamo un terminale e procediamo con la rimozione della vecchia versione:

sudo apt-get purge libreoffice*

sudo apt-get autoremove

Apriamo un terminale e digitiamo:

  • Per la versione a 32bit:

    sudo add-apt-repository ppa:upubuntu-com/libreoffice
    sudo apt-get update
    sudo apt-get install libreoffice

  • Per la versione a 64bit:

    sudo add-apt-repository ppa:upubuntu-com/libreoffice64
    sudo apt-get update
    sudo apt-get install libreoffice

Alla fine dell’installazione, facciamo il logout del nostro account e al successivo avvio avremo LibreOffice 3.6

Se qualcosa non dovesse funzionare, rimando all’installazione del post attraverso file singoli.
Nel caso in cui volessimo rimuovere i PPA e il software appena installato, daremo da terminale:

  • Per la versione a 32bit:

    sudo apt-get install ppa-purge
    sudo ppa-purge ppa:upubuntu-com/libreoffice
    sudo apt-get update
    sudo apt-get purge libreoffice*

  • Per la versione a 64bit:

    sudo apt-get install ppa-purge
    sudo ppa-purge ppa:upubuntu-com/libreoffice64
    sudo apt-get update
    sudo apt-get purge libreoffice*

Ubuntu Server: Installare Joomla 2.5.4 ita stable

PREMESSA: Joomla necessita di un Web Server (Apache), PHP e di un Database Server (MySQL).

Rimando al post Server: Installare Apache, MySQL e PHP per l’installazione degli elementi sopra citati.

Ed inoltre è necessario creare un database che useremo per l’installazione del CMS; potete usare il post phpMyAdmin: creare un nuovo utente e un nuovo database per avere una linea guida.


A questo punto scarichiamo su un client della nostra LAN il pacchetto completo dal sito Joomla Italia (per il post abbiamo scelto Joomla 2.5.4 Ita Stable):

http://www.joomla.it/download/451-joomla-2.html

Lo copiamo nella home utente sul server, aprendo un terminale:

scp Joomla_2.5.4_ita-Stable.zip alfredo@indirizzo_ip_server:/home/alfredo

Scompattiamo il file .zip appena scaricato e copiamo tutta la cartella nella directory /var/www/joomla

In seguito apriamo un browser e digitiamo, a seconda di dove abbiamo copiato l’intera cartella di joomla, il seguente URL:

http://nostro.indirizzo.ip.server/joomla   

ed eccoci nell’installazione di Joomla.

Alla fine dell’installazione, rimuoviamo la cartella installation che si trova in /var/www/joomla/

Ritorniamo sul browser e digitiamo

http://nostro.indirizzo.ip.server/joomla

ed eccoci nel nostro nuovo sito Joomla!

Per accedere al pannello di amministrazione digitiamo:

http://nostro.indirizzo.ip.server/joomla/administrator

inserendo come credenziali:

Nome utente: admin

Password: password scelta in fase di installazione

Buon Joomla a tutti! Per altre informazioni, rimando al sito Joomla Italia

Ubuntu Server: installare Moodle

Moodle (Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment) è una piattaforma web open source per l’e-learning, progettata per permettere agli insegnanti e agli educatori di creare e gestire corsi on-line con ampie possibilità di interazione tra studente e docente.

PREMESSA: Moodle necessita di un Web Server (Apache), PHP e di un Database Server (MySQL o PostgreSQL)

Rimando al post Server: Installare Apache, MySQL e PHP per l’installazione degli elementi sopra citati.

Inoltre  installiamo anche altre estensioni che serviranno a Moodle:

sudo apt-get install php5-curl php5-xmlrpc php5-intl

Prima di procedere al download del pacchetto, creiamo il database che ospiterà la piattaforma; tramite phpmyadmin, precedentemente installato, creiamo un database chiamato moodle ed uno user associato chiamato moodle con tutti i privilegi completi.


NOTA: Se durante l’installazione dovessero esserci problemi con il set di caratteri del database, riaprite phpmyadmin ed eseguite questa query SQL, dove moodle è il nome del database scelto durante la creazione:

ALTER DATABASE moodle charset=utf8;


Ora possiamo scaricare il pacchetto Moodle, estrarlo e copiarlo nella directory del server Apache:
(N.B: il link del download potrebbe cambiare a seconda dell’ultima versione rilasciata)

wget  http://sourceforge.net/projects/moodle/files/Moodle/stable22/moodle-latest-22.tgz

tar -xvf moodle-latest-22.tgz

sudo cp -R moodle /var/www/moodle

sudo chmod 775 var/

A questo punto bisogna installarlo, aprendo un browser e digitando l’ip del server oppure localhost in caso di installazione su host locale. Inoltre verificare che i requisiti dell’installazione siano soddisfatti e creare l’utente admin.
Di seguito vi sono le schermate principali della fase di installazione:

http://192.168.1.50/moodle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: